Il Mercato sotto la Lente BTCUSD & BTCEUR – 20 Giugno 2018

BTCUSD

Impulsi frastagliati di breve rivalutazione hanno contraddistinto le quotazioni di BTCUSD in queste ultime giornate.  Un andamento perlopiù irregolare dettato soprattutto dalla insufficienza dei volumi sul mercato di riferimento.  Tuttavia in merito al dettaglio, dopo una pausa di consolidamento sopra i 6.400 dollari, Bitcoin ha compiuto un veloce rimbalzo tecnico sul dollaro ed è salito fino 6.829$. Il trend primario resta negativo anche se l’analisi degli indicatori evidenzia un forte ipervenduto ed un moderato incremento della pressione rialzista. Probabilmente l’eventuale superamento della resistenza statica calcolata a 7.140 dollari fornirebbe una prima dimostrazione di forza, in quanto può contribuire ad un allungo verso la struttura di prezzo a 7.850$ prima e forse al breakout  sopra gli 8.000 dollari in un secondo momento, recuperando il bull market messo da parte durante l’anno in corso. Ciononostante, prima di poter cominciare una risalita di una certa consistenza sarà comunque necessaria un’appropriata fase laterale di accumulazione. Sul versante dovish invece solo la rottura short del sostegno individuato in area 6.300 dollari è in grado di restituire un nuovo segnale ribassista. Dal lato dei compratori peraltro la zona supportiva attorno i 6.400 dollari sostiene le possibilità di un rebound tecnico del principale cambio criptovalutario. Grafico BTCUSD by tradingview

BTCEUR

In moderato recupero appaiono anche i valori di mercato del cambio BTCEUR. Di fatto il prezzo di Bitcoin nei confronti della Moneta Unica europea si è ripreso rispetto al recente ribasso. In realtà la notizia secondo cui la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti non considera Ethereum una security ha portato quasi tutte le criptovalute ad un rialzo generale, spingendo la capitalizzazione complessiva delle divise digitali fino a 290 miliardi di dollari. Dal punto di vista tecnico i valori tendenziali sopra 30 dell’oscillatore RSI su timeframe a due ore confermano una price action indicativamente rialzista, che seguita a sostenere le quotazioni del rapporto in questione. Tra l’altro fino a quando il prezzo si manterrà sopra i 5.400 euro sarà possibile assistere ad una contenuta prevalenza degli acquirenti sui venditori. Nello specifico l’area di consolidamento compresa tra i 5.400 euro ed i 5.700 euro potrebbe rivelarsi come una zona di appoggio per un pullback che porti il mercato a rivalutarsi verso le resistenze di più lungo termine calcolate rispettivamente a 6.250 euro e 6.900 euro. D’altro canto critica sarebbe l’assenza di falso segnale short sotto i 5.400 euro, in quanto aprirebbe la strada ad una più ampia discesa verso il supporto di più basso livello individuato attorno i 4.600 euro. Grafico BTCEUR by tradingview

Di Vincenzo Augello