Analisi tecnica Criptovalute 5 giugno 2018 – Dash Eos

Dash Eur

Dash era assente nelle nostre analisi da un pò di settimane e questo diciamo che era voluto anche perchè l’impostazione tecnica non era delle migliori. Al momento la riserva non può essere sciolta, ma rispetto a qualche ottava fa siamo molto più vicini ad un livello di supporto interessante in chiave strategica.

L’avvicinamento al minimo di 220 di inizio aprile è in corso (minimo realizzato finora a 240)  e da quelle parti il grafico ci fa chiaramente capire come sia presente una barriera che nell’ultimo anno ha sempre respinto ogni assalto.

L’oscillatore stocastico è già arrivato  in una0020posizione ideale e compatibile con un bottom primario con le barre verticali che ci dicono dove ci trovavamo in condizioni simili a quella attuale in termini di ipervenduto.

Non dobbiamo però farci ingannare da questa situazione perché osservando anche l’ADX (indicatore di forza del trend) notiamo come la sua inclinazione rimane positiva e soprattutto sopra 30. Questo elemento ci dice che il bear market è ancora vitale e solo quando si presenterà una divergenza con i prezzi allora potremo gettare lo sguardo verso lo stocastico e i supporti capendo se ci sarà una buona opportunità di andare lunghi con un ottica temporale più ampia.

Eos Usd

Torniamo a parlare di EOS, la criptovaluta che ad inizio anno ha stupito tutti realizzando un nuovo massimo storico. Da quel 23 Usd il prezzo si è praticamente dimezzato, ma la cosa interessante è che la struttura tecnica appare compatibile adesso con una ripartenza. Se osserviamo il grafico vediamo come EOS ha ritracciato il 61.8% di tutto il movimento bullish partito a marzo da 3.90 fermando il suo calo guarda caso in prossimità della trend line che unisce i minimi di ottobre 2017 con quelli di marzo 2018.  Una bella reazione del mercato sui supporti con un bearish engulfing pattern ed ora un rilancio dell’azione con un Macd non solo di essere sceso a livelli molto bassi, ma soprattutto ora in posizione bullish visto il taglio della linea del segnale dal basso verso l’alto (segnale bullish per eccellenza) ormai formalizzato.

Considerando che nelle ultime sedute 12.75 era stato toccato un numero molto elevato di volte per poi essere definitivamente rotto al rialzo sabato, a questo punto si può tentare di tornare long di EOS fissando uno stop loss sotto 10.30.

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>