Il Mercato sotto la Lente BTCUSD & BTCEUR – 4 Giugno 2018

BTCUSD

Dalla grafitazione a quattro ore del principale cambio criptovalutario emerge che la discesa di bitcoin si è arrestata a ridosso dei 7.100 dollari. Sulla interruzione del trend ribassista ha influito probabilmente il forte ipervenduto di breve termine che ha alimentato successivamente un sostanziale rebound delle quotazioni. Nonostante questo rimbalzo , la struttura tecnica rimane ancora precaria ed una nuova estensione delle quotazioni dovrà infatti affrontare una robusta resistenza attorno quota 8.000 dollari. In effetti, soltanto il recupero di quest’ultimo livello può restituire una dimostrazione di forza ed un sentiment rinnovato alla divisa digitale. Critico invece un eventuale ritracciamento sotto il livello dei 7.100 dollari, in quanto potrebbe alimentare una rapida flessione nei pressi del supporto statico a $6.800, ultima fascia di prezzo difesa dai compratori in grado di impedire il ritorno sui minimi di aprile a 6.600 – 6.500 dollari per bitcoin.  Sempre sul fronte dell’analisi tecnica tradizionale, l’oscillatore RSI (Relative Strength Index) , che calcola la velocità del movimento dei prezzi,  registra livelli prossimi al valore 50, che se incrementati possono avvalorare un’ inversione di tendenza del mercato di riferimento. Peraltro, il passaggio ad un possibile bull market rimane tuttora dipendente da un maggiore afflusso dei volumi, al momento non del tutto sufficienti a sostenere un più deciso ritorno degli acquisti. Grafico BTCUSD by tradingview

BTCEUR

Utilizzando il timeframe a quattro ore anche per l’analisi tecnica di BTCEUR, evidenziamo anzitutto una serie di minimi crescenti ed una moderata price action a favore degli acquirenti che inizia dal livello di supporto statico calcolato attorno 6.100 – 6.200 euro per bitcoin, deadline di un potenziale reverse bullish dei prezzi. La trendline tratteggiata in verde segnala questa sorta di rimbalzo sul grafico relativo al cambio, ma l’accennata fase di recupero da parte dei buyer è condizionata dalla perforazione long delle resistenze calcolate a 6.747 euro prima e 6.943 euro dopo, breakouts che possono consentire il passaggio di mano del mercato dai venditori ai compratori. Perfino sul versante dei fondamentali quello attuale appare un buon momento per acquistare bitcoin. A dichiararlo è stato il CEO di Pantera Capital Management che, per il 2018, reputa che il bitcoin alle quotazioni attuali abbia in pratica toccato il fondo, e quindi il market timing per compare l’oro digitale potrebbe adesso essere quello giusto. Tuttavia, sul lato opposto del mercato, non bisogna dimenticare che l’estrema volatilità delle criptovalute negli ultimi mesi ha condizionato la redditività di molti acquirenti, per cui i venditori possono in ogni momento riprendere il controllo della situazione qualora i valori di quotazione scendessero sotto i 6.100 euro per bitcoin. Grafico BTCEUR by tradingview

Di Vincenzo Augello

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>