Il Mercato sotto la Lente BTCUSD & BTCEUR – 30 Maggio 2018

BTCUSD

Nonostante qualche accenno di ripresa, la situazione di bitcoin nei confronti del dollaro americano rimane precaria. I prezzi infatti hanno accusato una flessione complessiva che ha condotto le quotazioni alle porte del livello dei $7.000, innescata dal cedimento del sostegno posto in area 7.800 – 8.000 dollari per bitcoin. L’analisi tecnica del rapporto di cambio conferma la presenza di una tendenza ribassista di breve termine, con l’indicatore RSI che evidenzia una fase di ipervenduto. Un’eventuale ulteriore flessione avrebbe un primo target a quota $6.850, ultimo supporto statico in grado di impedire il ritorno sui minimi posti a 6500 dollari. Un rimbalzo – pullback  dovrà invece affrontare la precedente resistenza fissata attorno gli 8.000 dollari. Infatti, solo il ritorno sopra quest’ultimo livello potrebbe restituire una effettiva dimostrazione di forza. Ciononostante, prima di poter iniziare una risalita di una certa consistenza sarebbe funzionale al mercato di riferimento un’adeguata fase laterale di riaccumulazione. In buona sostanza la tendenza di breve termine è ratificata negativa da gran parte degli analisti di settore, anche se dai riferimenti dell’analisi tradizionale emerge pure una blanda positività, fondata sulla possibilità di un rebound dagli accentuati livelli di ipervenduto che il mercato di BTCUSD sta registrando in queste ultime settimane.  Grafico BTCUSD by tradingview

BTCEUR

Anche il rapporto BTCEUR, in correlazione diretta con BTCUSD, mostra dei segnali di possibile recupero nel breve – medio periodo.  Sull’asset in questione forma un solido supporto statico di lungo termine l’area attorno i 5.500 euro, una fascia di prezzo ancora relativamente lontana dalle attuali quotazioni di mercato, che tuttavia fissa sulla grafitazione giornaliera un importante frangente spartiacque verso il rischio di più gravi cedimenti. Peraltro l’indicatore RSI, che misura la velocità con cui si produce la variazione dei prezzi , può replicare un rimbalzo delle quotazioni dagli evidenti livelli di ipervenduto registrati in precedenza dall’asset. Alla luce di tutto i compratori dovranno attendere la perforazione della resistenza a 6.600 euro prima di accodarsi ad una rinnovata tendenza long che punti al recupero dei 7.000 euro per bitcoin. D’altro canto l’ottimismo sull’oro digitale non è ancora scemato completamente. Spencer Bogart, blockchain venture capitalist e partner di Blockchain Capital, ha dichiarato che il Bitcoin è e resta un ottimo acquisto in quanto sempre più istituti finanziari, spesso anche di dimensione internazionale, sono affascinati dalla tecnologia blockchain e, di conseguenza dalla principale divisa digitale. Per questo motivo molti operatori credono che presto i bitcoin saranno offerti come strumento di investimento alle rispettive clientele, alimentando l’aumento dei prezzi, ed un generico incremento della fiducia.  Grafico BTCEUR by tradingview

Di Vincenzo Augello

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>