Il Mercato sotto la Lente BTCUSD & BTCEUR – 25 Aprile 2018

BTCUSD         

Il prezzo di Bitcoin rispetto alla divisa americana sembra ritrovare lo slancio necessario per riavvicinarsi al round number dei 10000 dollari. In realtà non è stata soltanto la quotazione di BTCUSD ad avanzare nel corso delle ultime giornate, ma l’intero mercato dopo l’apprezzamento di Ethereum, Ripple e Bitcoin Cash. Una reazione, quella mostrata dalla quotazione di BTCUSD che ha sorpreso anche i più scettici, persuasi oramai del declino del settore delle criptovalute. Come abbiamo già sottolineato in precedenza diversi sono i fattori che possono aver contribuito al recupero del prezzo, ma quello che appare chiaro è un decisa virata del sentiment che adesso pervade il mercato virtuale. Dal punto di vista meramente tecnico navigare sopra gli 8000 dollari consente a BTCUSD di ambire ad obiettivi importanti, ma soltanto il raggiungimento di quota 11000 allenterebbe definitivamente l’attenzione dei venditori. Il target primario che si interpone a quest’ultimo traguardo è rappresentato dalla resistenza statica calcolata presso i 9500 dollari. Si tratta di un’area resistiva non troppo solida in quanto perforata in passato più volte. Il suo attraversamento faciliterebbe intanto il raggiungimento dell’obiettivo secondario posto ai 10000 dollari, peraltro plausibile dato il significativo incremento dei volumi di scambio evidenziato in figura. Grafico BTCUSD by tradingview

BTCEUR 

In base ad una grafitazione giornaliera, anche sul cambio BTCEUR quello che balza subito in evidenza è un sostanziale incremento dei volumi rispetto alle sedute di qualche tempo fa. Tutto ciò alimenta l’ottimismo e sostiene di fatto la price action sul mercato di rifermento. Peraltro,  se osserviamo l’oscillatore MACD in configurazione 3.10.1, ne possiamo apprezzare la buona impostazione rialzista. Al momento dunque sul cambio BTCEUR pare essere tornato il sereno e l’andamento della quotazione è un pratico esempio del clima più disteso e della ritrovata fiducia da parte degli investitori. Ciò che ora occorre è la perforazione long della robusta resistenza statica segnalata presso gli 8000 euro, variabile che, qualora fosse rispettata, aprirebbe la strada ad un più valido allungo verso quota 9500 euro per Bitcoin. L’outlook rialzista ipotizzato sarebbe invalidato da una eventuale decisa discesa del mercato sotto i 6400 euro, fattispecie che al momento appare meno probabile, vista peraltro la liquidità che sta attualmente affluendo sul settore delle criptovalute. Pertanto anche nei confronti della moneta unica europea il prezzo di Bitcoin tende a confermare una inversione di marcia e sembra verosimile l’estensione del prezzo attorno quota 9500 euro già nelle prossime settimane. Di conseguenza, sul fronte operativo, si consigliano posizioni in acquisto dopo i ritracciamenti. Grafico BTCEUR by tradingview

Di Vincenzo Augello

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>