Informazioni sul Bitcoin e sul cambio BTC EUR o BTC USD

Il Bitcoin è la prima valuta virtuale basata su blockchain ed ideata da Satoshi Nakamoto, un anonimo sviluppatore che ha voluto introdurre un nuovo sistema per scambiare valore.

Il Bitcoin è sul mercato dal 2009 ed ha registrato diversi cambiamenti di valore nel corso della sua storia, ma pur avendo subito dei forti cali momentanei, il BTC (simbolo del Bitcoin) è riuscito ad apprezzarsi fino a toccare quota $5000: un bel risultato per una moneta che non è tangibile!

Il Bitcoin è quotato su degli exchanges, ovvero è possibile scambiarlo con altre persone che si registrano su un marketplace ( gli exchanges appunto) dove si incontrano persone con diverse offerte e richieste di prezzo. Gli exchanges fanno da tramite e scambiano i Bitcoin delle offerte/richieste dei compratori/venditori.

I maggiori exchanges sono in USA, Cina, Giappone ed Europa. Il volume degli scambi principale è storicamente avvenuto contro Dollaro USA, il primo grande mercato dove il Bitcoin è sbarcato. Ma anche Cina e Giappone hanno forti volumi di scambio e di conseguenza le quotazioni con Yuan Cinese e Yen Giapponese sono aggiornate costantemente. L’Euro ha un volume di scambio minore, ma comunque si può scambiare direttamente Bitcoin contro Euro su diversi exchanges e si riesce sempre a trovare un compratore o venditore.

BTC/EUR è il simbolo che viene utilizzato per definire il tasso di cambio tra Bitcoin ed Euro. Come per una qualsiasi coppia di valute il valore viene espresso nella seconda (EUR) e corrisponde all’ultimo valore di cambio della prima (BTC). Ad esempio BTC/EUR = 3000 ci indica che il valore di un Bitcoin è pari a 3000 Euro.

Lo stesso discorso vale per il cambio BTC/USD e per le altre criptovalute. Ad esempio LTC/USD è il valore di cambio espresso in Dollari USA del Litecoin, XRP/USD quello dei Ripple, etc.

Ogni criptovaluta ha un mercato ha sé e può essere pertanto scambiata contro qualsiasi valuta tradizionale, dette anche valute FIAT. Visto che ci sono una miriade di criptovalute è importante sincerarsi che i volumi di scambio siano eccellenti prima di acquistare una criptovaluta su un exchange, altrimenti si rischia di non poterla rivendere.

Ci sono anche altri modi per acquistare e vendere criptovalute, ci sono servizi che permettono di acquistarle direttamente (solitamente pagando una fee più alta) tramite carta di credito ad esempio.

Ci sono anche i broker forex tradizionali che permettono di acquistare o vendere criptovaluta tramite la propria piattaforma. In realtà in questo caso si comprano (o vendono) CFD e che tracciano il prezzo di una criptovaluta, non si ha quindi la necessità di mantenere la criptovaluta su di un wallet. Solitamente queste piattaforme non utilizzano fees per l’acquisto ma bisogna tener d’occhio gli spreads di acquisto e vendita.