Il Mercato sotto la Lente BTCUSD & BTCEUR – 9 Maggio 2018

BTCUSD

Giornate, queste ultime, all’insegna delle vendite per Bitcoin che, nei confronti col dollaro americano, dopo aver tentato di riportarsi sopra la soglia dei $10.000 ritraccia a ridosso dei $9.000. Così la regina delle criptovalute segna un calo di circa il 3,5% rispetto alla precedente osservazione. Secondo le opinioni più accreditate, la tendenziale flessione del prezzo è stata alimentata dai recenti rimbalzi e tentennamenti dei valori di mercato che non hanno favorito l’ulteriore flusso di capitali. D’altro canto non hanno aiutato le dichiarazioni di Warren Buffet; il trader miliardario infatti, in occasione dell’assemblea degli azionisti di Berkshire Hathway ha definito la criptovaluta più famosa del mondo “veleno per topi”. Dal punto di vista tecnico le resistenze da tenere sott’occhio sono quelle poste ai 9555 e 10350 dollari, mentre per quanto riguarda le aree supportive consideriamo attentamente e come punto di rimbalzo potenziale quella calcolata a 9.089 dollari. Pericolosa infine una discesa sotto gli $8.000 che invaliderebbe il trend rialzista ripartito da quota $6800 ad aprile scorso. Una considerazione tecnica aggiuntiva va fatta per il supporto a $9.089, nei pressi della media mobile a 200 periodi su grafitazione giornaliera che, in combinazione con la SMA a 100 giornate, potrebbe sostenere l’inizializzazione di un trading range tra i $9.000 ed i $10.000 nella prossime quattro giornate. Sul piano operativo, possibile entrata long alla rottura in area 9555 dollari, con stop loss a 9000, e primo target a 10350 dollari. Grafico BTCUSD by tradingview

BTCEUR

Sui mercati virtuali perde terreno anche Bitcoin nei confronti dell’euro. La flessione è di circa 600 punti dal massimo di 8.275 euro raggiunti domenica scorsa. Sul drawdown pesano le affermazioni del fondatore della Microsoft, Bill Gates, il quale mostra scarsa fiducia nel Bitcoin e nell’intero panorama delle divise digitali, precisando che: “scommetterebbe contro la criptovaluta se potesse”. Tuttavia, molti degli analisti di settore ribadiscono che gran parte dei progetti più accreditati saranno sostenuti dalla tecnologia blockchain, fondamento delle criptovalute, favorendo la rivalutazione dei token a maggiore capitalizzazione. In ambito più prettamente tecnico, fintantoché l’area di non ritorno, calcolata vicino ai 7.100 euro, tiene, è probabile il recupero sulla resistenza a 8200 euro. Peraltro, come per BTCUSD, le due principali medie mobili di lungo termine, SMA(100) e SMA (200), generano una fascia di oscillazione potenziale del mercato di riferimento compresa tra i 7.100 e gli 8400 euro per Bitcoin. Dal lato operativo, è preferibile una entrata short sulla rottura confermata del supporto in area 7.100 euro, con stop loss posizionato a 8200/8400 euro. Viceversa, per chi detiene attualmente Bitcoin su euro, mantenere pure la posizione visto che il prezzo si trova ancora all’interno di un breve trend rialzista. Grafico BTCEUR by tradingview

Di Vincenzo Augello

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>