Altcoin in crescita, Ripple fa da leader.

Sono ore entusiasmanti sul mercato delle criptovalute. Dopo tre mesi di stanca, in cui sia i volumi di mercato che il prezzo erano andati calando, sia il Bitcoin che gli altri token minori sembrano aver ripreso vigore.

Il tutto potrebbe essere legato alla scadenza della dichiarazione delle tasse negli Stati Uniti, come aveva previsto Tom Lee, analista e cofondatore di Fundstrat nonché ideatore del Bitcoin Misery Index.

Secondo Lee infatti le vendite in criptovalute delle settimane antecedenti al 17 Aprile erano dovuti appunto alla scadenza delle tasse. In particolare i fondi derivanti dalle vendite di criptovalute sarebbero serviti agli investitori per pagare i pagamenti verso il fisco USA. Questo avrebbe innescato un meccanismo di vendite che, ovviamente, avrebbe fatto crollare il prezzo.

Sebbene molti analisti non concordino che la vendita in relazione alla scadenza delle tasse sia il fattore principale del calo del mercato, la tempistica con cui il mercato si è rialzato sembra dare ragione a Lee.

Il prezzo del Bitcoin si è rialzato a ridosso della metà di aprile, passando dal livello di $6,700 dollari sul quale si era adagiato nelle ultime settimane all’attuale valore di $8,500.

Ma se il Bitcoin ha fatto registrare un ottimo aumento, 7.5% rispetto ad una sola settimana fa, ci sono altre criptovalute che hanno fatto registrare tassi di aumento maggiori.

Tra le valute a maggior capitalizzazione è Ripple a trainare la riscossa, facendo segnare un aumento del 35% rispetto ad una settimana fa e portando la propria valutazione nuovamente a ridosso della parità con il Dollaro ($0.87) mentre pochi giorni fa valeva appena 50 centesimi di Dollari.

Se la ripresa di si è fatta sentire già prima del 15 Aprile, un’ascesa ancor  più repentina è quella che sta facendo registrare nelle ultime 72 ore Bitcoin Cash, che guadagna un 49% sul periodo settimanale tornando sopra ai mille Dollari per token e partendo da un valore di appena $667 Dollari dell’11 Aprile.

In definitiva, sebbene sia ancora presto per dichiarare terminato il periodo ribassista, i presupposti di questi giorni sono senz’altro positivi e, se corredati con le notizie non più negative che vengono dal fronte regolamentazioni, potrebbero ulteriormente spingere il mercato.

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>