Bitcoin Future – Posizioni dei Traders – 17 Febbraio 2017

Il Commitments Of Traders è un report molto interessante che può darci la misura di come i grandi speculatori stiano investendo sul Bitcoin. Il report che vi presentiamo è quello che si riferisce ai Futures sui Bitcoin scambiati sul CBOE ed è stato rilasciato il 17 Febbraio. Siccome CFTC rilascia il venerdì i dati che vanno di martedì in martedì, questo report riguarda le posizioni dei traders per la settimana che va dal 7 al 13 Febbraio.

Come interpretare i dati

I dati del COT appartengono all’analisi fondamentale e sono indicativi per un orizzonte temporale di medio-lungo termine. I grandi speculatori fanno parte del settore “non-commercial” e sono composti da banche e fondi di investimento. Solitamente i grandi speculatori seguono il trend dominante. I piccoli speculatori invece sono nella sezione “non reportable positions” e non hanno un grande impatto sul mercato.

L’Open Interest è il numero totale di posizioni aperte sul mercato e vengono suddivise in acquisti (Long) e vendite (Short). La somma delle posizioni Long deve equivalere alla somma delle posizioni Short che danno l’Open Interest totale.

Il report

I non-commercial traders hanno diminuito le loro posizioni Long di 870 contratti, contro la duminuzione delle posizioni short di 1035 contratti. In termini assoluti i non-commercial traders stanno continuando diminuire le  posizioni short rispetto alle posizioni long.

Nelle posizioni nonreportable, si nota una diminuzione delle posizioni short di 210 rispetto alle posizioni long di 375.  I piccoli speculatori diminuiscono più long che short e continua ad assottigliarsi la differenza anche per questo gruppo d’investitori.

L’Open Interest è diminuito di 1228 posizioni raggiungendo un totale di 5,704 contratti.

Conclusioni

L’open interest in diminuzione rispetto alla settimana scorsa, e con un sostanziale ritorno ai livelli di fine Gennaio, se accorpato con i volumi di scambio in diminuzione nel mercato dei futures, indica l’inizio di una fase d’indecisione del mercato.

Questo report mostra come i grandi speculatori abbiano iniziato a liquidare maggiormente le proprie posizioni short rispetto alle posizioni long, il che rispetta l’andamento del prezzo di Bitcoin, che sta avendo una correzione sul medio-lungo termine, rispetto al trend ribassista di Gennaio.

La diminuzione dell’Open Interest comunque è un segnale di diminuzione di interesse, da parte dei partecipanti al mercato dei futures. Sebbene gli scambi principali avvengano su piattaforme exchange, l’apporto dei traders istituzionali potrebbe essere significativo per la maturazione e l’adozione del progetto Bitcoin e, per estensione, delle criptovalute.

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>