Bitcoin Future – Posizioni dei Traders – 10 Febbraio 2017

Il Commitments Of Traders è un report molto interessante che può darci la misura di come i grandi speculatori stiano investendo sul Bitcoin. Il report che vi presentiamo è quello che si riferisce ai Futures sui Bitcoin scambiati sul CBOE ed è stato rilasciato il 10 Febbraio. Siccome CFTC rilascia il venerdì i dati che vanno di martedì in martedì, questo report riguarda le posizioni dei traders per la settimana che va dal 31 Gennaio al 6 Febbraio.

Come interpretare i dati

I dati del COT appartengono all’analisi fondamentale e sono indicativi per un orizzonte temporale di medio-lungo termine. I grandi speculatori fanno parte del settore “non-commercial” e sono composti da banche e fondi di investimento. Solitamente i grandi speculatori seguono il trend dominante. I piccoli speculatori invece sono nella sezione “non reportable positions” e non hanno un grande impatto sul mercato.

L’Open Interest è il numero totale di posizioni aperte sul mercato e vengono suddivise in acquisti (Long) e vendite (Short). La somma delle posizioni Long deve equivalere alla somma delle posizioni Short che danno l’Open Interest totale.

Il report

 I non-commercial traders hanno aumentato le loro posizioni Long di 932 contratti, contro l’aumento delle posizioni short di 833 contratti. Questa è la prima volta in 2 settimane che i grandi speculatori aumentano più posizioni in long rispetto alle posizioni in short.

Nelle posizioni nonreportable, si nota un aumento delle posizioni short di 293 rispetto alle posizioni long di 194.  I piccoli speculatori acquistano più short che long per la prima volta in 2 settimane.

L’Open Interest è aumentato di 1194 posizioni raggiungendo un totale di 6,932 contratti.

Conclusioni

Questo report sulle posizioni dei traders mostra come i grandi speculatori continuino ad orientarsi maggiormente su posizioni short, rispetto a posizioni long. Nonostante questo c’è un piccolo cambio di rotta rispetto alle 2 settimane precedenti dove erano stati acquistati più short che long, che indica un segnale moderatamente positivo.

Questo sentimento, se dovesse persistere ed ampliarsi, potrebbe tradursi in una ripresa del prezzo del Bitcoin.

L’aumento dell’Open Interest, inoltre, è un segnale di aumento di interesse da parte dei partecipanti al mercato dei futures.

L’open interest sta infatti aumentando a tasso crescente dalla creazione del Future. Sebbene questo resti ancora un mercato ristretto rispetto a quello degli exchanges, un aumento costante delle posizioni lascia presagire una maggiore e crescente attenzione da parte degli investitori istituzionali .

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>