50 Cent è un Bitcoin Millionaire

Secondo quanto riportato da CoinDesk in questo articolo del 2014, il rapper Curtis Jackson, conosciuto da tutti come 50 Cent, avrebbe iniziato ad accettare Bitcoin come metodo di pagamento per i propri album già da “Animal Ambition”, nel 2014.

Le vendite dell’album sono stimate nell’ordine delle 650,000 copie che, sebbene siano molto lontane dai livelli di successo del suo primo album “Get Rich or Die Tryin’” del 2002 che aveva collezionato ben 28 milioni di copie vendute, gli avrebbero consentito di accumulare un patrimonio di circa 700 Bitcoin.

L’artista avrebbe confermato la fortunata mossa tramite un post su Instagram, che però è stato recentemente cancellato. Il giorno del rilascio del suo album aveva anche partecipato ad un “Ask Me Anything” su Reddit, dove aveva spiegato la sua decisione di accettare i Bitcoin come mezzo di pagamento con la seguente dichiarazione:

“stay with times. technology is what’s changing the business gotta get with it. I take money no matter if its coins or dollars”

Per stare al passo con i tempi, dichiara 50 Cent, bisogna accettare qualsiasi forma di moneta, senza guardare che siano coin o Dollari.

 Artista illuminato o fortunato?

Sebbene 50 Cent non sia l’unico, nel mondo dello spettacolo, a mischiarsi con il mondo delle criptovalute, la sua mossa, datata 2014, lo rende certamente uno dei precursori.

L’acume per il business non è mai mancato al Rapper USA, che ha creato una propria linea di vestiti e si è prestato anche al cinema ed ai videogiochi.  Nonostante questo, sembra che nel 2015 abbia dovuto dichiarare bancarotta.

Ci auguriamo che l’inaspettato tesoretto in BTC lo possa tirare su di morale e che fra “get rich” e “die trying” scelga definitivamente la prima opzione.

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>