Analisi tecnica Criptovalute 25 Gennaio 2018 – BITCOIN LITECOIN

Bitcoin Usd


L’elegante media mobile che sta accompagnando bitcoin nel suo bull market sembra reggere agli urti degli ultimi giorni. Dal 22 dicembre in avanti bitcoin ha subito una doppia ondata correttiva che si è esaurita proprio su quella media mobile in transito a 10000 che da mesi intercetta i bottom primari di bitcoin. Questo era il livello tecnico che aspettavamo per guardare con maggiore serenità ad un ingresso su BTC anche perché qui troviamo un supporto di natura statica legato al gap di prezzo del 25 novembre (il livello per la precisione è quello di 9200)
Un cedimento di 10000 spingerebbe bitcoin in area 8400 incrinando per la prima volta da agosto 2015 un supporto dinamico come la media mobile a 100 giorni che finora ha sempre tenuto.
Anche gli oscillatori (in questo caso l’RSI) stanno gradualmente posizionandosi dal lato dell’ipervenduto e questa tenuta dei supporti, combinata ad una condizione tecnica non più surriscaldata, è una bella notizia considerando che il gennaio stagionalmente terribile per bitcoin, sta per terminare.
Chiaramente per parlare di inversione di tendenza serviranno pattern di prezzo diversi da quelli che timidamente reagiscono sul supporto di 10000.
In prima battura ci sarà da superare il minimo del 22 novembre di 11150 e poi a seguire 12050. Fatto questo sforzo per bitcoin si potrà anche tornare a ragionare su un possibile ritorno sui massimi storici. Per il momento vale la pena accumulare qualcosa confidando in una reazione verso l’alto nelle prossime settimane.

Litecoin Eur

Potrebbe essere Litecoin la rivelazione dei prossimi mesi? Difficile dirlo, ma certamente LTC è la criptovaluta più avanti in termini di correzione. Questo perché Litecoin è stata la prima cryptocurrency ad essere colpito dalle vendite grazie all’occhio veramente lungo del suo fondatore, Charlie Lee.
La valuta che Lee fondò nel 2011 ha cominciato a scendere dopo il 20 dicembre, data in cui Lee annunciò di aver venduto tutte le sue quote.
Quella è stata la classica goccia che ha fatto traboccare un vaso che era colmo di tante criptovalute reduci da giornate che senza soluzione di continuità sbriciolavano record giorno dopo giorno. Possiamo dire che Charlie Lee è stato colui che ha scatenato quella correzione tuttora in corso nel mondo delle cryptocurrency.
Andando nello specifico di Litecoin la discesa è tuttora in corso e, dopo aver testato una prima volta la media mobile a 100 giorni (minimo 111), sembra proprio che il mercato stia tentando di ritornare da quelle parti.
Riassorbiti gli eccessi rialzisti maturati con un periodo sopra la trend line che univa i massimi crescenti, ora i prezzi stanno velocemente ripiegando verso la parte opposta del canale rialzista. Solitamente in questi casi si passa da un estremo all’altro e per questo la nostra view è quella di un nuovo minimo attorno a 111 (o anche qualcosa sotto) prima della reazione. L’Adx sta entrando in una zona di assenza totale di trend (sotto 20), ma anche l’Rsi sta cominciando a mostrare una tipica impostazione da bottom primario. Non si sono grandi dubbi circa il fatto che tra 100 e 120 bisogna tentare l’ingresso long.

Se vuoi speculare sull'andamento delle criptovalute principali, clicca qui sotto:Confronto Piattaforme Broker >>